Forum della Rete G2 – Seconde Generazioni
https://www.secondegenerazioni.it/forum/

“Il ruolo degli immigrati nel mercato del lavoro italiano”
https://www.secondegenerazioni.it/forum/viewtopic.php?f=23&t=3710
Pagina 1 di 1

Autore:  maganò [ 14 nov 2012, 12:20 ]
Oggetto del messaggio:  “Il ruolo degli immigrati nel mercato del lavoro italiano”

l’Organismo Nazionale di Coordinamento per le politiche di integrazione sociale degli stranieri (ONC-CNEL) in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – DG dell’immigrazione e delle politiche di integrazione – presenterà in un’apposita iniziativa alla stampa, alle Istituzioni e alle associazioni impegnate nel mondo dell’immigrazione, la ricerca “Il ruolo degli immigrati nel mercato del lavoro italiano”, che esamina nello specifico i problemi di “spiazzamento” occupazionale e retributivo rispetto ai lavoratori italiani ( si allega il programma).
Allegato:

Autore:  Pipit [ 23 nov 2012, 15:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: “Il ruolo degli immigrati nel mercato del lavoro italiano”

Ero alla presentazione di un Rapporto CNEL: "Il ruolo degli immigrati nel mercato del lavoro italiano" e tutto mi aspettavo meno che tanti riferimenti alle seconde generazioni - non tanto nella ricerca in sè quanto nella sua presentazione.

Tutti i relatori hanno menzionato parecchio le sec gen, che tuttavia vengono inquadrate nel mare magnum dell’immigrazione.
Tutti e, con particolare enfasi e correttezza di termini il Presidente del CNEL Antonio Marzano, hanno sottolineato l’assurdità del fatto che le sec gen non abbiano la cittadinanza (ovviamente per loro le sec gen sono tutte nate in Italia).

Anche la campagna L’Italia sono anch’io è stata citata - da Vera Lamonica (CGIL) - come una campagna che ha avuto troppo poca visibilità, considerati i risultati.

In generale, io ho percepito una certa inquietudine sulla “crescita” di queste sec gen – si dà per scontato che attualmente siano tutte minorenni – le cui aspettative aumenteranno, nonostante la crisi, a fronte delle aspettative dei lavoratori italiani che paiono destinate inevitabilmente a diminuire.

Insomma da una parte il mercato del lavoro deve preparasi a riceverci (come se fossimo qualcosa di avulso dalla cittadinanza di fatto) e dall'altra si conta sulle nostre energie per riqualificare il mercato.

Da tutti i relatori di cotte e di crude sono state dette sulla Bossi-Fini e sul sistema dei decreti flussi ("una boiata, una truffa")... particolarmente infervorato il Dirigente per l'Immigrazione del Ministero del Lavoro. Da una parte fa piacere sapere che siamo d'accordo, ma dall'altra non si può non chiedersi: che cavolo aspettano a cambiarla???

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/