Forum della Rete G2 – Seconde Generazioni

Oggi è 19 nov 2019, 15:28

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 03 dic 2009, 17:53 
Lavoratore a nero
Avatar utente

Iscritto il: 09 set 2008, 21:04
Messaggi: 122
Località: milano
Come mi capita di dire spesso ad interni ed esterni della rete G2, le emozioni che mi hanno portato alla realtà di G2, sono state sensazioni fondamentali per una fase cognitiva di me stessa, fase che ormai stavo rimandando da troppo tempo.

L’inizio
Tutto è partito dai classici ‘buoni propositi’ di inizio anno, quando a tavolino tra me e me, decisi che era tempo di mettere ordine nella mia testa e di capire chi ero. In realtà non sapevo bene da dove partire, quello che sapevo è che avevo un buchetto, da qualche parte nel mio ordine mentale c’era qualcosa che non mi tornava.
Non mi sono mai mancati gli amici ma spesso avevo avuto la sensazione che non mi capissero, eppure con le mie amichette ho sempre fatto un sacco di discorsi profondi e scemi. Quindi in cosa non mi capivano?
L’unica cosa che mi venne in mente fu il mio status di adottiva. Nonostante conosca altre realtà di ragazzi adottati da vari paesi, non ebbi mai un confronto soddisfacente che potesse rispondere alle mie vere curiosità.

Percezione
Mi sentivo di percepire il mondo intorno a me in una maniera particolare, anche in modo ostile. Sentivo che nessuno dei miei amici, per quanto vicini, percepisse tali sensazioni e vedesse con il mio sguardo.
L’entusiasmo e la protezione della famiglia e degli amici, il clima di una città vecchia che non si accorge di diventare multietnica, il periodo di forte migrazione del paese, le politiche di partiti implicitamente razzisti, la gente di città, la gente di montagna, la gente … crearono e continuano a creare delle strane situazioni e paradossi.
Ho capito che in realtà, non sono io ad avere uno sguardo particolare del mondo ma è il mondo che mi vede in diversi modi, dipendentemente dagli ambienti e ambiti.
È buffo percepire la ‘percezione’ di me stessa da parte dell’edicolante razzista della metro piuttosto che di mio nonno che non riesce a capacitarsi del mio interesse a imparare lo spagnolo, piuttosto che della signora sudamericana che mi ferma per strada e incomincia a chiedermi delle cose in castigliano … Insomma, tanti scenari che chiariscono come io sia percepita da italiana o da straniera in Italia.
È questa esperienza con annesso ragionamento, che mi porta al desiderio di approfondire il mio essere nata all’estero e cresciuta in Italia. Chi, se non altri adottivi, avrebbe potuto capire il mio vissuto e maturato la stessa riflessione?
Così con la mia incapacità tecnologica, mi misi a smanettare sul web per cerare ‘adottivi-on-line’, siti, indirizzi e forum completamente insoddisfacenti se non inesistenti !

Evento inatteso
Del tutto inaspettato. Mi ritrovai a leggere dialoghi di un forum dai colori azzurrini e leggermente freddi … ma le parole che leggevo mi trasmettevano un forte calore per non dire che, più frasi, sembravano essere uscite dalla mia testa e passate direttamente sullo schermo del computer. Intanto continuavo a leggere pensieri, racconti, esperienze , domande e risposte di perfetti sconosciuti che magari avevano partecipato a quel forum anni prima e con i quali, forse, non avrei più potuto avere un confronto.
Erano perfetti estranei, che non mi avevano mai visto che non mi avevano mai parlato che non sapevano che io stessi leggendo le loro parole, eppure mi conoscevano nella mia intimità più dei miei migliori amici e più della mia famiglia. Vedevano il mondo come lo vedo io ed erano percepiti dal mondo come lo sono io. Estranei con nomignoli e nomi assurdi, dall’altra parte dello schermo chissà se qualcuno di quegli strani nick avrebbe risposto alla mia timida presentazione che comincia con “Sono Anna Juana ….”

La Rete G2
Il forum che stavo leggendo era quello della Rete G2 seconde generazioni , formato soprattutto da ragazzi originari di vari paesi, ma nati e cresciuti in Italia con genitori immigrati. Incredibili le analogie delle nostre storie e delle nostre esperienze. Estraneità, appartenenza, identità, leggere quel forum mi sembrava come parlare un po’ con il mio grillo parlante un po’ con la sfera di Gandalf (signore degli anelli) nei post mi riconoscevo e riscoprivo me stessa.
Leggere quel forum era come leggere nei pensieri che non avevo mai avuto il coraggio e la voglia di affrontare, erano tutte cose che in realtà sapevo ma su cui non avevo ragionato forse perché non avevo mai avuto qualcuno con cui confrontarmi.
Prima di approdare sul sito della Rete G2 vivevo nel mondo dei balocchi … un mondo a me caro ma che iniziava a puzzare di bruciato e non avevo mai avuto la prontezza di cercarne il fuoco.
Il mio coinvolgimento emotivo fu grandissimo, a quelle parole e alla presentazione della rete. Smanettando sul web avevo trovato quello che stavo cercando.
Questa scoperta ha decisamente aperto una fase della mia vita che probabilmente non si richiuderà, in quanto non smetterò mai di essere me stessa- cioè non smetterò mai di essere nata in Perù come non smetterò mai di essere cresciuta in Italia. I G2 mi hanno aiutato a capire me stessa e anche tutto il resto.
Ho capito che tutti quei contesti che mi ero disegnata mentalmente non sono che scenari attuali dell’Italia di oggi. Che stanno andando in una direzione che non porta a niente di buono. Si accentuano le superficialità della società in particolare quella italiana in cui viene messo in evidenza, in maniera malsana, il valore di un pedigree italico che determini l’italianità prima di qualsiasi altro modo.
Le riflessioni sulla madre-terra-natale e la madre-terra-adottiva, sulla madre-terra che mi ha partorito e la madre-terra che mi ha cresciuto, fanno dell’Italia, la terra che dopo vent’anni fatica a percepirmi come figlia. Mi sembra assurdo. È questa incredulità che condivido con i ragazzi G2, questo e molto altro.
Certo con l’adozione non persiste il problema della cittadinanza ma questo è solo metà dell’opera, oltre burocrazia rimane la società e anche questa è una bella impresa! ... ora con la rete G2 mi rimbocco le maniche perché qualcosa, anche se poco, posso farlo per dare una scrollatina a quest’Italia che nasconde la testa sotto le acque del fiume Po e annega nei suoi vaneggiamenti celti e pagani.
È l’ora per l’Italia di aprire gli occhi e riconoscere i suoi figli come tali nonostante non abbiano origini di etruschi, celti, latini, greci e fenici. come si dice … Italiani si nasce e ci si diventa !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 03 dic 2009, 18:44 
G2 con doppia cittadinanza

Iscritto il: 01 lug 2006, 21:34
Messaggi: 873
Località: Roma
lo mettiamo sul forum dopo il post di neva fra un pochino? che ne dici?
penso che abbiamo pensato un pò tutti la stessa cosa quando abbiamo incontrato G2, e posso felicemente dire che la nostra vita è migliorata :D

_________________
Cinese fasullo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 04 dic 2009, 01:09 
Lavoratore a nero
Avatar utente

Iscritto il: 09 set 2008, 21:04
Messaggi: 122
Località: milano
dici sulla home page ??? ... ma che onore si dai :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 04 dic 2009, 14:53 
Sergente di ferro
Avatar utente

Iscritto il: 03 lug 2006, 11:07
Messaggi: 2177
Località: Roma
Altro che metà dell'opera... la cittadinanza è meno che metà strada.. è solo un inizio che dovrebbe essere scontato nella maggior parte dei casi. Quello che è molto più impegnativo è aspettare fiduciosi (non tenendosi le mani in mano) che questo benedetto paese progredisca e diventi un pò più europeo. Un pò più vario. Un pò meno prevedibile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 04 dic 2009, 22:43 
G2 con doppia cittadinanza
Avatar utente

Iscritto il: 28 giu 2007, 22:16
Messaggi: 1848
Località: provincia di Perugia
Mi ero perso la tua presentazione, forse l'ho letta di sfuggita e in fretta, allora sono andato a rileggere ciò che scrivevi...qui: viewtopic.php?f=19&t=1332

...e che sorpresa!

Mi sono reso conto ancora una volta di quanta ricchezza è condensata in questo gruppo, e con ciò non voglio stilare un autoelegio; la natura stessa della rete ha fatto in modo di far confluire in essa una immensa varietà di storie, emozioni, sensazioni e di modi per esprimere tutto questo.

Io fino ad ora non ho mai avuto modo di riflettere su cosa possa significare essere adotatti, e soprattuto essere adotatti da persone che vivono mille miglia dal luogo in cui si è nati e che sono...visibilmente riconoscibili come "diversi", o rispetto ai quali si è riconoscibili come "diversi".

Scrivevi:
Cita:
La mia memoria non raggiunge quel periodo ma mi è sempre stato raccontato da mia madre, che loro mi hanno voluto tanto e sono venuti a cercarmi da lontano. E io sono cresciuta con un papà bianco e una mamma bianca e un fratello bianco e i miei compagni di asilo e delle elementari tutti bianchi … io mi sentivo bianca .
Un giorno … facevo il mio autoritratto e usavo il pennarello rosa carne , ma , mi sono accorta che la mano ,con cui coloravo , non era rosa carne . era più scura . allora ho cercato il colore marrone che più si avvicinava al colore della mia mano.
Quello è stato il giorno in cui la consapevolezza ha avuto inizio. Avrò avuto più o meno 3/4 anni .
Da allora è stato un crescente di prese di coscienza. Più crescevo più assaporavo l’amaro sapore della diversità .


I bambini hanno davvero un'idea più obiettiva e naturale di "diversità", ma quando è il mondo degli adulti a fornire concetti preconfezionati della stessa, allora sono i bambini a soffrire di più per questo.
Anch'io credo di aver normalmente sognato me stesso come un po' più bianco di quello che sono, e di essermi spesso stupito guardandomi allo specchio per quanto non lo sono affatto.

Dalla Rete G2 io mi sento arricchito, è stata una scialuppa importante in un momento in cui avevo davvero bisogno di tenermi aggrappato a qualcosa che mi tenesse a galla...
e come qualcuno ha giustamente detto al Workshop, G2 è una palestra per crescere, imparare, mettersi alla prova e dare il meglio di sè.

Infine, leggendo le tue parole, credo che abbiamo tutti un motivo per sentirci adottati. :D

Grazie Anna Juanita.

_________________
Essere umano in divenire


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 07 dic 2009, 17:31 
Lavoratore a nero
Avatar utente

Iscritto il: 09 set 2008, 21:04
Messaggi: 122
Località: milano
mitico J che sei andato a rileggerti la mia presentazione ti sto stimando !!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 11 dic 2009, 18:59 
G2 Integrato

Iscritto il: 27 mag 2008, 17:36
Messaggi: 544
Località: Roma
Grande Juanita!

_________________
L'indifferenza è la peggior malattia dell'UOMO.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 17 gen 2010, 14:04 
Pds in rinnovo

Iscritto il: 19 ott 2008, 20:21
Messaggi: 236
e bello quello che hai scritto prchè rispondi in maniera molto chiara alla domanda che fanno a tutti coloro che son a g2 ma hanno la citadinanza!grazie juanita!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Adottiva-on-line
MessaggioInviato: 17 gen 2010, 23:03 
G2 con doppia cittadinanza
Avatar utente

Iscritto il: 10 giu 2007, 10:11
Messaggi: 1010
Località: Roma
meglio tardi che mai...la lunghezza del testo di oltre 5 righe 8) mi ha scoraggiato a leggerlo fino ad ora...ma vedento cmq tante risposte mi son detto:"devo leggerlo per forza mannaggia a me!" poi sapevo che da juanita poteva uscire solo qualcosa di speciale, infatti leggendomelo, era proprio quello che mi aspettavo, gran bel pensiero, wow! grande sorella!!!

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010