Andrea e Senad liberi!

Esultiamo per il rilascio dei due giovani italiani, nati a Sassuolo, assurdamente rinchiusi per un mese in un CIE. E speriamo che storie del genere non abbiano più a ripetersi, e anche per questo c’è sempre più urgente bisogno di rimettere mano alla Legge n.91 del 1992 in materia di cittadinanza. Andrea e Senad sono italiani per nascita e per cultura; questo e soltanto questo fa di loro degli italiani.
La nostra stima va al giudice che ha sancito questo importante precedente e all’avvocato che ha seguito il caso.

Chi nasce in Italia
non deve vivere nei CIE

Escono dal Centro di Identificazione ed Espulsione di Modena i due fratelli, Andrea e Senad, con genitori bosniaci, ma nati in italia, finiti nel luogo destinato agli immigrati perché i genitori, avendo perso il lavoro, si sono trovati senza permesso di soggiorno. Non potevano essere esplulsi in Bosnia, perché lì ignorano la loro esistenza

di VLADIMIRO POLCHI

Leggi l’articolo: http://www.repubblica.it/solidarieta/immigrazione/2012/03/22/news/chi_nasce_in_italia_non_deve_vivere_nei_cie-32016396/